Second Open Innovation Challenge

promosso da Europeana Food & Drink
  • Food & Drinks
Apertura Contest: 01 Apr 15
Presentazione: 15 Apr / 20 Jun 2015

Europeana Food and Drink Second Open Innovation Challenge è un concorso dedicato a video storytellers. Ai partecipanti viene richiesto di presentare prodotti video, finalizzati a valorizzare le produzioni di cibo sostenibile e le loro connessioni con i patrimoni culturali (materiali, immateriali, ambientali).
Il concorso è organizzato e promosso in collaborazione con Slow Food, l'importante organizzazione non-profit attiva in tutti i paesi europei, per la difesa del cibo sostenibile e delle sue radici culturali.
I video devono essere in Inglese o sottotitolati in Inglese, con una lunghezza massima di 21 minuti.
I video devono essere originali. Il riutilizzo di contenuti digitali disponibili in Europeana o altrove è ammesso, a condizione che essi siano in Pubblico Dominio o sotto licenza Creative Commons BY – SA 3.0 o BY 4.0. Il riuso di contenuti di Europeana è specificamente valutato.
Il vincitore del concorso e I migliori video verranno presentati all'evento finale del Challenge, il 22 luglio 2015 alla EXPO 2015 di Milano, nel padiglione di Slow Food.
I video verranno resi disponibili in Europeana sotto licenza Creative Commons BY – 4.0, che permette sia la visione che il riuso, o sotto licenza CC-BY-NC-ND 4.0, che non permette il riuso. Possono concorrere industrie creative, start up, team e freelancers anche non professionali, e organizzazioni non profit, dei 28 paesi dell'Unione Europea.
Le linee generali, le informazioni e le procedure richieste per la presentazione dei video, I criteri di valutazione e la procedura per la partecipazione sono pubblicate nelle Guidelines (http://foodanddrinkeurope.eu/challengetwo).

Il concorso mira a favorire e sperimentare contemporaneamente:

  • lo sviluppo di strategie innovative per il video storytelling su Food and drink, nel quadro più generale del digital heritage
  • lo sviluppo di contenuti digitali su Food and Drink in Europeana come mezzo per promuovere il collegamento fra i patrimoni culturali connessi al cibo e le piccole produzioni alimentari
  • la sperimentazione di un metodo semplice per sviluppare le relazioni fra Europeana e le industrie/i team creativi nella creazione di contenuti digitali su temi specifici.

La valutazione avverrà sulla base di criteri selezionati (vedi sotto).
Prima di iniziare a valutazione, la giuria potrà definire ulteriormente il peso specifico dei criteri.
La giuria assegnerà un punteggio complessivo di 60 punti max per :

  • Coerenza con gli obiettivi del concorso: il video deve essere coerente con gli obiettivi e le politiche indicati nelle Guidelines (vedi in particolare l'Allegato # 1).
  • Compatibilità: il video incontra i valori e le esigenze del gruppo di riferimento descritti nel testo dell'autore.
  • Creatività nello storytelling: il video consiste in un progetto e concetto narrativo ben concepito.
  • Qualità estetica: il video è originale e non banale per forma e contenuti, di buona qualità estetica e tecnicamente ben realizzato.

La giuria assegnerà un punteggio complessivo di 40 punti max. per :

  • Scalabilità: il video potrebbe favorire effetti multipli e nuove produzioni e innovazioni
  • Efficacia Comunicativa: il video deve essere riconoscibile ed avere appeal.
  • Usabilità: il video deve essere di facilmente fruizione e comprensione.
  • Verificabilità/Riuso: il video riutilizza contenuti digitali (i contenuti provenienti da Europeana sono particolarmente graditi e considerati); i contenuti del video son di semplice riutilizzo.

Un punteggio fisso di 10 punti verrà conferito per il riutilizzo di contenuti disponibili in Europeana.

La giuria assegnerà un punteggio complessivo di 60 punti max. per :

  • Interesse della Comunità: il video genererà forme di interesse per una Comunità.
  • Impatto culturale: il video svolgerà un ruolo educativo , e motiverà le persone ad entrare in contatto con contenuti del patrimonio culturale.
  • Benefici per il Mercato: il video, caricato su Europeana Digital Library, dovrebbe essere riutilizzato per fini commerciali.
  • La giuria assegnerà un punteggio complessivo di 40 punti max. per :

  • Competenza: equilibrio tra le competenze del candidato e la qualità del video (esempio: competenza professionale nella produzione del video, ma video di bassa qualità = punteggio basso; competenze professionali e buona qualità = punteggio medio ; competenze non professionali ma buona qualità = punteggio alto).
  • Fattibilità: il video è realizzato con tecnologie e materiali disponibili a costi ragionevoli.
  • Costi: equilibrio tra costi e qualità del video (esempio: alti costi produttivi, ma video di bassa qualità = punteggio basso; alti costi e buona qualità = punteggio medio ; costi contenuti ma buona qualità = punteggio alto).
  • Solvibilità: la relazione tra investimento in tempo / denaro e la qualità e l'utilità del video è ragionevole.
Di seguito un breve estratto delle Linee Guida e Termini & Condizioni dell’Europeana Food and Drink Second Open Innovation Challenge.
I partecipanti devono scaricare il PDF completo del regolamento ed accettarlo.
La presentazione di un progetto implica la piena ed incondizionata accettazione di tutti i termini e condizioni generali di questo concorso da parte del partecipante.
Il regolamento dell’Open Innovation Challenge definisce le specifiche dei temi del concorso ed evidenzia i criteri che porterebbero causare l’esclusione dal concorso. Eventuali reclami relativi ai criteri di ammissione o di esclusione devono essere indirizzati via e-mail a: europeana-fdchallenge@uniroma1.it.
Le regole generali sono le seguenti:
  • Possono concorrere alle Europeana Food and Drink Open Innovation Challenges tutte le organizzazioni private, pubbliche o non-profit o persone fisiche di uno dei 28 paesi dell’Unione Europea.
  • Ogni partecipante può presentare un solo progetto.
  • Le imprese che hanno sedi o filiali in diversi paesi possono partecipare da un solo paese.
  • Le domande devono essere scritte e presentate in Inglese.
  • I progetti devono essere inviati tramite la piattaforma del concorso http://contest.upeurope.com
  • I partners di Europeana Food and Drink non possono partecipare al concorso.
La Second Challenge inizia il 15 Aprile 2015. Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è il 20 Giugno 2015.
I video saranno caricati dai partecipanti sulla piattaforma UP http://contest.upeurope.com e devono rispettare i seguenti requisiti:
  • Lunghezza massima 21 minuti; i video lunghi fino a 11 minuti sono egualmente ammessi, e saranno considerati come concept-film secondo gli standard Europei.
  • Essere in lingua Inglese o, se in altra lingua, sottotitolati in Inglese.
  • Rispettare I termini delle licenze (vedi il PDF Guidelines and Conditions e più specificatamente l’Annex 2).

Promosso da

Premi e Premiazioni

1° Premio   € 3.000,00
Miglior Video Italiano € 2.000,00
Premiazione: 22 Luglio 2015
Località: Milano EXPO 2015
Padiglione Slow Food

Il progetto vincente riceverà € 3.000,00.
Il miglior video sarà promosso dai partners del progetto Europeana Food and Drink e da Slow Food attraverso media e reti di comunicazione.
CNA offre un ulteriore premio di € 2.000,00 per il miglior video prodotto da un concorrente italiano.

Progetti Approvati